WiFi Survey

ANALISI ATTIVA DEL SEGNALE WIFI

Chi viaggia per turismo o per lavoro si aspetta che nelle Strutture sia presente un collegamento wireless veloce e stabile.
Ma che succede se il WiFi funziona male o ci sono zone morte?
Succede che tutto il resto della Customer Experience passa in secondo piano.

PROGETTA IL TUO WIFI!

Il WiFi Survey e l’analisi attiva del segnale WiFi hanno come scopo quello di verificare lo stato effettivo e complessivo della rete wireless nella sua capacità, certificandone il funzionamento e le effettive prestazioni raggiungibili.
Inoltre, grazie ad esso è possibile determinare la fattibilità per l’installazione di un nuovo impianto WiFi o verificare la capacità di quello esistente.

Per farlo, arrivano in nostro aiuto strumenti specifici come EKAHAU, i quali sono in grado di dare una stima precisa del numero e posizionamento esatto degli AP, considerando il modello che si andrà ad utilizzare.

FASE 1- Analisi Spettrale

È il primo passo da effettuare nella progettazione di una rete WiFi.
Chiamata “Survey dello spettro di frequenza” o “analisi spettrale”,
questa prima parte consiste nel verificare cosa è presente nello spettro elettromagnetico interessato e come può andare a interferire con
quanto emesso dagli AP.

FASE 2 – Analisi Passiva

Viene eseguita prima dell’installazione vera e propria, posizionando alcuni Access Point temporanei e analizzandone le caratteristiche tecniche in relazione alla topologia degli ambienti da coprire.
Fatto questo, con un software specializzato (solitamente installato su un laptop) vengono misurate la copertura del segnale e lo SNR.

FASE 3 – Analisi Attiva

Normalmente viene effettuata dopo che il sistema è installato
ed è in funzione in via definitiva.
In questa fase, associando il computer di test alla rete, si misurano le prestazioni con caratteristiche come l’ampiezza di banda disponibile, la latenza ed eventuali perdite di pacchetti.

ESEMPIO
Analisi copertura impianto WiFi esistente

La figura 1 mostra un impianto WiFi con
le antenne posizionate nel corridoio.
(scarsa copertura nelle camere)

La figura 2 mostra lo stesso impianto con trasloco degli AP
dal corridoio alle camere e l’aggiunta di 1 antenna.
(migliore copertura nelle camere)

La figura 3 mostra lo stesso impianto WiFi con trasloco degli AP
dal corridoio alle camere e l’aggiunta di 2 antenne.
(migliore copertura generale)

Scegli di progettare il tuo impianto. Contatta Aetherna!

5 + 0 = ?